Vai al contenuto
Home » Comunicati » Live / Radicali: aprire subito discoteche e concerti o saremo vittime dell’illegalità e dei fallimenti

Live / Radicali: aprire subito discoteche e concerti o saremo vittime dell’illegalità e dei fallimenti

  • di
  • Settembre 29, 2021Settembre 29, 2021

“Il settore dello spettacolo dal vivo chiede di ripartire con l’intera capienza dimostrando con i conti economici che, senza l’introito pieno di biglietteria, è impossibile tenere in piedi un settore che dà lavoro (diretto o indotto) a milioni di persone.

Nella maggior parte dei contesti è perfettamente fattibile, già oggi, assistere a spettacoli senza distanziamento fisico, con green pass e mascherina. Ne va della sopravvivenza stessa del settore, dei teatri, dei club, delle arene live. Al settore serve una data certa e univoca di ripartenza, perché altrimenti le stagioni non si possono programmare, gli spettacoli non si possono organizzare. E serve eliminare vincoli di capienza anacronistici nel Paese più vaccinato d’Europa, mantenendo le misure di sicurezza indispensabili ma aprendo alla ripresa normale delle attività come avviene per ristoranti e uffici. Il governo abbia coraggio e ascolti il grido d’allarme del settore.

Discoteche e concerti devono aprire: si studi con loro il protocollo per farlo in sicurezza, se non fosse sufficiente la garanzia offerta dal green pass. L’alternativa è il proibizionismo, l’illegalità, l’aumento delle attività abusive e senza controllo e un conseguente danno maggiore per la collettività, oltre che per un settore trainante della nostra economia che oggi rischia il fallimento”.

Lo dichiara Lorenzo Lipparini, Assessore alla  Partecipazione, cittadinanza attiva e open data e capolista de La Milano Radicale con Sala alle prossime elezioni amministrative